Comunque sia potuto accadere, deve finire presto

Il giorno in cui cadde sotto i colpi dei cecchini austriaci il tenente Luigi Lauricella aveva 21 anni e poco più di quattro mesi. Era il 3 luglio 1917. La Rete allora era il telefono da campo, che funzionava quando funzionava, non c’erano bufale da propagare su scala planetaria, non si inventavano i personaggi a [...]

Per tutto il resto, c’è MasterCard

Un collega rifiuta di comprare lo smartphone. Gira con un vecchissimo telefono cellulare, di quelli che andavano una quindicina di anni fa, sempre senza credito, tanto che il suo gestore lo inonda di messaggi per dirgli che i suoi 2 centesimi non sono sufficienti a compiere operazioni. Non solo, questa persona non possiede neanche un [...]

Il virtuale accelera la morte della Chiesa, ma Dio (se c’è) non si rassegna.

Una delle vittime illustri dell’accelerazione impressa al mondo dalla virtualità, sembra essere la Chiesa cattolica. Intendiamoci, il digitale non inventa i problemi, compresi quelli degenerativi, li fa solo andare più veloci. La tentazione di incidere sulla realtà senza pagare dazio, di essere potenti senza alzare il sedere dalla sedia, oltre a creare certi mostri che [...]

Il web e la politica risanano gli storpi. E li scagliano contro l’Italia.

Il modo in cui un politico si comporta nella vita pubblica rispecchia esattamente gli orientamenti della sua personalità, i finalismi profondi che la muovono, gli eventi da cui, questi e quelli, dipendono. Nulla accade per caso, questo aiuta a prevenire, se si vuole farlo. Non era casuale l’arroganza di Matteo Renzi, la naturale attitudine a [...]

Nave Diciotti e quello che l’uomo primitivo non capisce

Nei giorni scorsi un caro amico mi aveva fatto pervenire l’intervista a padre Zanotelli, uscita sul Corriere della Sera a metà agosto, chiedendomi nel contempo la disponibilità ad un confronto pubblico col religioso tra due mesi, in una località del Centro Italia. La lettura è stata un toccasana, anche sul piano personale, consentendomi di ridare [...]

Grazie ai social network vincono i mostri dell’inconscio e il paese muore

Quando capiremo queste cose sarà troppo tardi, ma forse è già tardi. I social network, anzi il loro uso criminale, fanno da volano al momento più oscuro della storia italiana del dopoguerra, una situazione mille volte più pericolosa di quella apparecchiatasi all’inizio degli anni Novanta, quando il manovratore era inquietante ma unico e la televisione [...]

Nel caos vaccini, avere ragione non serve

L’utilità dei vaccini sembrava (giustamente) scontata ma da un certo punto in avanti non è più stato così. Un movimento, minoritario ma rumoroso e discretamente intemperante, è stato utilizzato con furbizia dai due partiti che formano l’attuale governo, risoluto a riportare indietro di un secolo l’orologio della storia. Sui social network si esibisce un bestiario [...]

Prendere posizione rende chiare le posizioni (a proposito di migranti, di razzismo, di vaccini e di opportunismo)

Uno dei rimproveri che muovevo ad un’intellettuale opportunista, riguardava la sua collaborazione con la casa editrice di Silvio Berlusconi. Gliene avevo parlato a quattrocchi, dopo un incontro dibattito di cui eravamo stati ospiti, spiegandogli che la sua posizione appariva ambigua. Si era messo a tirare la palla in tribuna, sebbene gli avessi confidato di avere [...]

Luca Morisi e Matteo Salvini. Inquilini dello stesso insieme.

È molto probabile che Luca Morisi, spin doctor di Matteo Salvini, ritenga di non essere direttamente responsabile di pensieri, parole e azioni di stampo fascista e razzista che stanno creando un clima pericoloso nel Paese, sdoganando comportamenti di cui solitamente ci si vergognava. Proprio questo è l’effetto più dirompente e velenoso, la normalizzazione della patologia [...]