La più amata dagli italiani (con una defezione)

In famiglia girano delle voci che, alla luce degli ultimi avvenimenti, mi sento di definire calunniose. Pare, il condizionale è d’obbligo, che da piccolo, intorno ai due, tre anni, io fossi follemente innamorato di Lorella Cuccarini.Secondo queste voci la faccenda era veramente seria. Volevo sempre guardare le trasmissioni con Lorella, ero così accecato dal sentimento […]

La lapidazione di chi rinnega i social network

Pochi giorni fa Robert Habeck, co-presidente dei Verdi tedeschi, insieme alla collega Annalena Baerbock, ha chiuso alcuni suoi profili social spiegando le motivazioni in un post sul proprio sito dal titolo eloquente: Bye bye, Twitter und Facebook. Nelle settimane precedenti era stato fra le vittime del furto e della divulgazione di dati che ha colpito […]

Non ti capisco, dunque mi affascini

In libreria.A pochi passi da me una signora vaga tra gli scaffali dedicati alla psicologia, sembra un tantino persa, dopo qualche indugio si avvicina alla libraia per chiedere consiglio.Lei, che mi conosce, dice alla signora “chieda a lui, che è l’esperto del settore” (sembra sia sufficiente aver preso una laurea per essere considerati tali), la […]

2018. L’anno del contagio

L’episodio che condensa perfettamente l’anno che finisce e il Movimento che lo caratterizza, riguarda la deputata Mara Lapia. Nei giorni scorsi aveva denunciato un’aggressione presso un supermercato, salvo essere smentita da un certo numero di persone, compresi alcuni dipendenti del negozio. Lei stessa si è corretta più volte, adattando la sua versione agli scenari aperti […]

Quando la noia non ci annoia

A teatro. Concerto per Amleto, scritto a quattro mani dall’attore Fabrizio Gifuni e dal direttore d’orchestra Rino Marrone, che intreccia in modo affascinante le parole del bardo alle musiche di Dmitrij Šostakovič per due rappresentazioni, una teatrale e una cinematografica, del dramma shakespeariano. La vicenda narrata non è delle più allegre, ne trovate un buon […]

Attraverso lo schermo

Ne abbiamo già parlato in passato, la lingua che utilizziamo è in stretta connessione con il modo in cui pensiamo. Linguaggio e pensiero si nutrono continuamente a vicenda, in un intreccio che a volte riserva strane sorprese. Recentemente, dopo una ventina d’anni, mi sono cimentato ancora con quella che è probabilmente considerata la più classica […]

Perché correre pensando, tre anni dopo

La scorsa settimana io e Domenico siamo stati impegnati in una serie di incontri divulgativi, in Abruzzo. Giorni intensi e interessanti, abbiamo incontrato sette diverse classi di scuola media, genitori e insegnanti, dialogando sugli effetti che le tecnologie stanno proiettando sulle nostre vite.Per me è stata un’occasione per riflettere sul significato del progetto alla base […]

E se i social fossero poco social?

I social network sono il luogo delle granitiche certezze, l’abbiamo già detto, lo viviamo quotidianamente quando vediamo ogni questione trasformarsi in lotta al coltello tra bande contrapposte. Ho visto, davvero…le ho viste con i miei occhi, discussioni violentissime tra chi sosteneva che il rotolo della carta igienica dovesse stare con il lembo da strappare da […]

Sarà Norimberga, anche per i manovali della rete

Nello stesso segmento di tempo due comportamenti opposti, con esiti grotteschi o, se volete, tragici. Da una parte il ministro degli interni, padano, di un paese che ci tiene a definirsi civile, provoca la morte in mare di creature innocenti, facendo finta di rispettare la legge. Costui è anche il segretario di un partito che […]

Roma, 30 settembre 2018. Assenti giustificati ma presenti

Il mondo è diviso da sempre tra coloro che pensano di essere in compagnia di persone portatrici dei loro stessi diritti e chi si sente l’unico abitante del Pianeta. Tra chi si rende conto di essere parte di una specie cooperativa e i malati di individualismo. Il problema è che questi ultimi sono maggioranza e […]