Stiamo hungry, stiamo calmi

David Foster Wallace è considerato uno degli autori più importanti della letteratura americana del secondo dopoguerra e Infinite Jest il suo capolavoro. Nelle mille pagine abbondanti, e fittissime, che lo compongono si racconta di una società futura in cui anche gli anni sono sponsorizzati dalle multinazionali. Non so esattamente perché, ma è proprio Infinite Jest … Continua a leggere Stiamo hungry, stiamo calmi

Libri digitali e scuola: un rapporto tutto da costruire

Il rapporto sullo stato dell’editoria in Italia 2016, elaborato dall’Ufficio Studi dell’Associazione Italiana Editori sulla base dei dati del 2015 e dei primi sei mesi del 2016, dipinge un quadro di ripresa per il mercato del libro. Dopo anni di forte crisi torna un moderato clima di ottimismo, all’interno del quale la situazione degli ebook … Continua a leggere Libri digitali e scuola: un rapporto tutto da costruire

Fuga dalle emozioni

Pochi giorni fa, a sorpresa, sono stato invitato alla Scala per La Bohème. L’opera, composta da Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, si ispira alle vicende di un gruppo bohémien narrate originariamente nel romanzo dello scrittore francese Henri Murger Scene della vita di Bohème. Andare all’opera è una di quelle esperienze … Continua a leggere Fuga dalle emozioni

Vaccini: quando troppa informazione equivale a nessuna informazione

Se la puntata di Report andata in onda lunedì 17 aprile ha avuto un merito è stato quello di farci tornare a parlare di vaccini. In Italia se ne parla moltissimo ma l’impressione è che la grande quantità di informazioni a riguardo stenti a produrre comportamenti conseguenti se è vero, come è vero, che diverse … Continua a leggere Vaccini: quando troppa informazione equivale a nessuna informazione

Le fabbriche di bufale e noi

Jonah Lehrer è un giovane saggista americano, dopo la laurea alla Columbia University ha lavorato nel laboratorio di Eric Kandel e ora si occupa di psicologia e neuroscienze. (Wikipedia) Recentemente Codice Edizioni ha pubblicato il suo ultimo libro, Sull’amore, che si apre con una nota molto particolare dell’autore. Questa. Conoscevo la storia di Lehrer per averla … Continua a leggere Le fabbriche di bufale e noi

Dal Big Mac ai Big Data

Ho deciso che avrei iniziato a correre quando mi sono accorto che la bilancia lanciava scricchiolii e che il numero di cifre a sinistra della virgola si stava pericolosamente avvicinando a tre. Da buon trentenne tecnologico ho immediatamente preparato una playlist con le canzoni adatte alla corsa e scaricato tre o quattro app dedicate all’allenamento. … Continua a leggere Dal Big Mac ai Big Data

L’ora di codice. Un passo nella giusta direzione.

Alcuni giorni fa il ministro Giannini ha presentato, insieme all'amministratore delegato di Code.org Hadi Partovi, l’iniziativa del MIUR “Programma il futuro”, giunta quest’anno alla sua seconda edizione. L’iniziativa si inserisce in un quadro più ampio di esperienze, sempre più diffuse sul territorio, di introduzione alla programmazione per i più giovani. Un evento importante, perché se … Continua a leggere L’ora di codice. Un passo nella giusta direzione.

Riscopriamo il “noi”

Voglio riprendere il discorso iniziato un paio di settimane fa con il post sui nativi digitali, dando per scontato per un momento che questa categoria esista così come è stata definita da Prensky, perché se trovo affascinante l'idea di una "nuova umanità" capace di manipolare con estrema padronanza innumerevoli informazioni parallelamente, trovo altrettanto interessante registrare … Continua a leggere Riscopriamo il “noi”