Una trentina di anni orsono Raymond Franz, membro del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, diede alle stampe un volume, “Crisi di coscienza”, destinato a lasciare suggestioni permanenti tra coloro che vogliono conoscere l’essenza di quel movimento religioso. In quelle pagine c’è il racconto lucidissimo degli inganni, gravissimi e deliberati, che tengono gli adepti ancorati ai capi.

L’autore, dopo l’uscita del volume fu disassociato, cioè espulso, come accade a tutti i 5 Stelle che eccepiscono. “Chi non è d’accordo se ne vada”, dice il ministro, vice-premier nonché “proclamatore” porta a porta del Movimento, all’indirizzo di chi esercita la pericolosa attività di pensare. 

Scorrendo il volume di Raymond Franz, non si può fare a meno di riflettere sugli scioccanti parallelismi con il Movimento 5 Stelle, peccato che l’ombrello degli effetti dei due soggetti sia alquanto diverso, perché se è vero che i TdG sono sparsi in tutto il Pianeta, è altrettanto vero che non infiltrano le istituzioni, ammalandole, come accade invece al M5S, i cui adepti occupano dicasteri importanti e prendono decisioni che possono influenzare persino gli assetti di istituzioni sovrannazionali, oltre a strozzare il proprio paese.

A parte la sovrapposizione tra il Corpo Direttivo dei TdG e la Casaleggio & Associati, di fatto due consigli di amministrazione alla guida di altrettante aziende floride e lucrose, una religione e un partito politico, esistono innumerevoli punti di contatto tra le due strutture, soprattutto esiste l’identico modo di manipolare la realtà, piegandola in continuazione verso esiti favorevoli ai loro disegni. 

Una fra tutte è condensata nella cosiddetta “tecnica del bordeggio”, teorizzata in passato sulle pagine dell’organo ufficiale dei TdG, “La Torre di Guardia”, che anche nel caso del M5S vediamo quotidianamente in azione, com’è accaduto in queste ore a proposito della ridicola consultazione che doveva decidere l’atteggiamento da tenere sul caso Salvini-Diciotti, ma che in realtà nascondeva la necessità di salvare il governo, contraddicendo uno dei tanti mantra adolescenziali del Movimento. 

Il Geovismo fonda la sua duttilità sul concetto di Rivelazione progressiva, secondo la quale Dio rivela un tanto alla volta la sua verità, tuttavia non la comunica a tutti, bensì solo ai fortunati del Corpo Direttivo, ossia alla versione religiosa della Casaleggio & Associati, che poi se l’aggiusta a proprio uso e consumo. Al contrario dei diamanti, la verità dei TdG non è per sempre, esattamente come accade nel M5S, dove i principi vengono ribaltati a seconda delle convenienze.

Ma perché nasca e stia in piedi un partito come il M5S, occorrono due finalismi complementari, quello di dominio dei dirigenti, e quello degli adepti, ansiosi di essere dominati, come richiede la loro natura. Così è facile fabbricare continue verità “a la carte”, in conformità al risultato da raggiungere, dunque se si vuole prendere il potere ci si mostra puri e irreprensibili, quando bisogna gestirlo si cambiano le carte, secondo i principi della rivelazione progressiva, tuttavia essendovi alla radice una presunzione di purezza, qualsiasi cosa si decide di fare è giusta per definizione.  

Oggi si fa la guerra per qualcosa che domani verrà dichiarato falso e ci si batterà per la versione aggiornata, pretendendo sempre di essere nel giusto. Una forma di pazzia, legittimata dalla passività dei seguaci, il cui sonno profondo, sapientemente coltivato, è il vero pericolo per la democrazia.

Il bordeggio opera incessantemente. Si prende atto che la verità è macchiata da difetti e lacune, così ci si butta su un argomento opposto, ma poi ci si accorge che anche la nuova versione non è perfetta, così si procede oltre. Questo modo di procedere, prevede che si cambi di bordo a seconda del vento, come succede alle barche a vela.

Anche su argomenti morali decisivi, vedi il trapianto degli organi, l’organo ufficiale del TdG in una ventina di anni si è contraddetto un certo numero di volte, nel frattempo sono morte tante persone che rifiutavano il trapianto, obbedendo al Corpo Direttivo che, “ispirato da Dio”, lo riteneva non lecito. 

Lo stesso Raymond Franz decise di non avere figli a causa della certezza della prossima fine del mondo, la cui data è una delle esperienze più dinamiche della storia, esattamente come quella della creazione di Adamo, che balla come una tarantola e non si ferma mai. Lotterie come quelle telematiche, con estrazioni ogni cinque minuti. 

“Di tanto in tanto, nelle file del popolo di Geova, sorgono alcuni che, come satana originale, adottano un modo di pensare critico e indipendente”.

Così scrive la Torre di Guardia, ma se al sostantivo Geova sostituiamo M5S, diventa un editto della Casaleggio & Associati, lo stesso che l’esangue ministro-proclamatore incravattato ripete ogni volta che sente sfrigolio di meningi. Un movimento religioso se lo può permettere, un paese di sessanta milioni di abitanti, con metodi del genere, si condanna al suicidio.

Domenico Barrilà

Immagine di Mattia Luigi Nappi via Wikipedia

Unisciti alla discussione

4 commenti

  1. Quando andavo in barca a vela, nella mia lontana gioventù, bordeggiavo di bolina: mi adattavo x andare controvento, in direzione “ostinata e contraria” …

    Mi piace

    1. Il bordeggio è un’andatura geniale, perché consente di avanzare controvento. Illogico.
      Il M5S, invece, non fa niente di illogico, è semplicemente se stesso, sconclusionato, emotivo, furbetto, senza una mappa da seguire. Con queste caratteristiche sarebbe meglio occuparsi di attività ludiche.

      Mi piace

  2. Fantastico e insieme inquietante questo accostamento, ma spero che almeno questa situazione si stia sgonfiando, quello che non si sgonfia è tutto il resto, il disprezzo delle regole, delle istituzioni, delle diversità

    Mi piace

    1. Il punto, caro Massimo, è che passiamo il tempo a intercettare follie e non riusciamo a costruire nulla. Mentre noi cerchiamo di mettere fuori combattimento la setta dei 5 Stelle e i fascisti della Lega, il mondo va avanti e noi restiamo al palo. L’Italia sta regredendo, gravemente, la metà della gente non va più a votare senza rendersi conto che mette i propri figli davanti a un destino molto incerto. Anzi certissimo.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: