Ostinarsi nella memoria salva il mondo

Qualcuno pensa che ricordare sia inutile, vista la situazione in diversi paesi del mondo, compreso il nostro. Ma stiamo attenti, stancarci è proprio ciò che vogliono i fascisti di oggi, compresi quelli virtuali, che fascisti non sembrano solo perché si mascherano bene, in realtà sono i più cattivi, non ti guardano mai negli occhi e […]

La tecnologia che semplifica la vita (più o meno)

Nei giorni in cui un avvenieristico hotel giapponese “licenzia” un centinaio di robot rivelatisi completamente (e comicamente) inadeguati ai compiti assegnati riporto, così com’è arrivata, la mail di un’amica. Ciao Luciano,devo raccontarti una cosa che mi è capitata oggi e che mi sembra molto a tema con il tuo blog. Da qualche settimana ho deciso […]

Tre domande a…Barbara Schiaffino

A Correre Pensando siamo convinti che la realizzazione di un futuro migliore per tutti, compreso il superamento di quella cultura dell’odio e dell’inospitalità che sentiamo aleggiare su di noi in questi tempi, passi dalla ricostruzione di rapporti educativi densi di significato, di presenza e di valori solidali. Mossi da questo sentire, inauguriamo con molto piacere […]

La più amata dagli italiani (con una defezione)

In famiglia girano delle voci che, alla luce degli ultimi avvenimenti, mi sento di definire calunniose. Pare, il condizionale è d’obbligo, che da piccolo, intorno ai due, tre anni, io fossi follemente innamorato di Lorella Cuccarini.Secondo queste voci la faccenda era veramente seria. Volevo sempre guardare le trasmissioni con Lorella, ero così accecato dal sentimento […]

La lapidazione di chi rinnega i social network

Pochi giorni fa Robert Habeck, co-presidente dei Verdi tedeschi, insieme alla collega Annalena Baerbock, ha chiuso alcuni suoi profili social spiegando le motivazioni in un post sul proprio sito dal titolo eloquente: Bye bye, Twitter und Facebook. Nelle settimane precedenti era stato fra le vittime del furto e della divulgazione di dati che ha colpito […]

La fine dei diritti umani. In nome del cattolicesimo

Finalmente siamo arrivati alla linea di confine. Da una parte gli istinti peggiori degli uomini, quelli territoriali, responsabili della distribuzione degli individui sul Pianeta ma anche delle peggiori nefandezze.Dall’altra tutte le persone convinte che gli esseri umani siano affratellati da un comune destino e debbano godere dei medesimi diritti. Il caso che alza un muro […]